La transazione fiscale libera anche i coobligati

Un accordo di ristrutturazione dei debiti che va a buon fine libera anche i coobbligati. Lo prevede il comma 1 dell’articolo 59 del Codice della crisi, che estende tale principio (già sancito dal Codice Civile) ai creditori aderenti all’accordo di ristrutturazione.

Crisi delle aziende italiane: ecco alcune cifre per capire la situazione

La Fondazione Centro Studi UNGDCEC (Unione Nazionali Giovani Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili) ha presentato alcune statistiche durante il Forum tenutosi a Rimini alcuni giorni fa.

Consulente, sindaco, revisore: nuove responsabilità

Consulenti sindaci e revisori ora hanno una mappa di istruzioni pratiche a cui attenersi se non vogliono esser tacciati di omissioni, esser coinvolti in spiacevoli azioni di responsabilità, o semplicemente essere bollati come incompetenti dal proprio cliente con la tipica frase: “il mio commercialista non me l’ha detto”.

Agenzia delle Entrate, nuova vigilanza: segnalato chi sfora i 5k

Non tardano ad arrivare gli effetti dell’entrata in vigore del Nuovo Codice della Crisi: l’agenzia delle Entrate – in base al Dlgs 83/2022 e all’articolo 30-sexies della legge 33/2021 e alla nuova lettera c) comma 3 dell’articolo 3 sulla riforma del Codice della crisi – ha inviato una lettera di compliance a coloro che non risulta abbiano pagato il proprio debito IVA – 5mila euro – riveniente dalla liquidazione periodica.

Sempre più numerosi i workers buyouts andati a buon fine

Studio Passantino qualche anno fa è stato protagonista dell’operazione “Italcables”, attraverso cui la nota acciaieria di Napoli in crisi è stata rilevata da decine di operai licenziati.

Rivalutazione quote 2022: come evitare contestazioni

Per sfruttare a pieno la riapertura della rivalutazione introdotta dall’articolo 29 del Dl 17/2022, è necessario valutare anche il contesto più ampio all’interno del quale si inserisce.

Riforma penale più “clemente” verso l’imprenditore in crisi

L’intervento di riforma di tutta la parte penale della crisi d’impresa che, a pochi giorni dall’entrata in vigore del Codice, il prossimo 15 luglio, è stato messo a punto dalla commissione appositamente istituita, è focalizzato su esimenti, tenuità del fatto e attenuati per mitigarne le conseguenze nei confronti dell’imprenditore.

Ok al concordato semplificato anche con parere “parziale” dell’esperto

Judge with gavel at wooden table indoors, closeup. Criminal law

Il primo Tribunale a pronunciarsi sul concordato semplificato è quello di Ivrea e pone l’accento sulla necessità di evidenziare in modo chiaro le azioni di massa nella proposta di concordato semplificato.

Cartelle esattoriali: possibile rateizzare anche singole partite

Le nuove istanze di dilazione non devono necessariamente riguardare la totalità dei carichi affidati all’agente della riscossione ma possono avere ad oggetto, separatamente, le singole partite a ruolo.

Spa e Srl, il valore liquidato agli eredi del socio non entra in successione

La liquidazione degli eredi del socio defunto di Srl o di Spa, in dipendenza di una clausola statutaria che consenta tale liquidazione, non ha nulla a che fare con la dichiarazione di successione