L’accordo di ristrutturazione non blocca il bonus investimenti

Via libera al credito d’imposta su investimenti , formazione, e ricerca e sviluppo anche in presenza di accordo 182-bis. Lo chiarisce l’agenzia delle Entrate precisando che l’accordo 182bis non ha finalità di liquidazione.

Il delicato compito del revisore nella composizione negoziata

Per il revisore diventa più complicato verificare la continuità aziendale quando interviene la composizione negoziata. Il revisore Deve infatti prendersi la responsabilità di valutare e giudicare la capacità di prosecuzione dell’azienda per almeno 12 mesi.

Verifica del risanamento: ecco il test

La nuova norma sulla composizione negoziata prevede l’effettuazione di un test per valutare preliminarmente la complessità del risanamento

Fondo perduto grandi imprese: ancora una settimana per richiederlo

È possibile, fino al 13 dicembre, inviare l’istanza per accedere al contributo a fondo perduto (Cfp) a favore di imprenditori, professionisti e titolari di reddito agrario, danneggiati dall’epidemia Covid-19, che nel 2019 hanno conseguito ricavi o compresi fra i 10 e i 15 milioni di euro.

In campo i professionisti anti-crisi : ecco le regole

Nella nuova procedura di composizione negoziata (accessibile su base volontaria da tutte le imprese), è centrale la figura e il ruolo dei professionisti.

Composizione negoziata: breve identikit

Al debutto, con l’obiettivo di evitare l’insolvenza, la composizione negoziata della crisi, su domanda dell’imprenditore e con l’intervento di un esperto.

Gli accordi di ristrutturazione ad efficacia estesa

La disciplina di cui all’articolo 182-bis sull’accordo di ristrutturazione dei debiti si applica al caso in cui gli effetti dell’accordo vengano estesi anche ai creditori non aderenti che appartengano alla medesima categoria

Solo i meritevoli accedono al concordato semplificato

E’ necessario che vi sia un vincolo di buona condotta per l’imprenditore che dalla procedura di composizione negoziata, infruttuosa, approda al concordato semplificato con finalità di liquidazione del patrimonio.

La figura “chiave” dell’esperto per condurre le trattative

Nella composizione negoziata della crisi d’impresa l’esperto, nominato a seguito dell’istanza presentata dall’imprenditore sulla piattaforma telematica nazionale, costituisce la figura di riferimento della procedura.

Test e checklist per “misurare la febbre” all’azienda

Dal 15 novembre è operativa la composizione negoziata della crisi, nell’ambito della quale sono a disposizione strumenti pratici per “visitare” l’azienda: