Blog

Vedi tutti gli articoli

Composizione negoziata: un salvagente per migliaia di aziende

Sono migliaia, secondo le stime ufficiali, le aziende interessate dalla nuova procedura di composizione negoziata della crisi. L’obiettivo è tener fuori le aziende dai Tribunali, assicurando una diminuzione del 10-15% del numero delle procedure concorsuali che, tra il 2019 e il 2020, sono state circa 24mila l’anno. In Italia sono infatti circa 300mila le società che presentano segnali di criticità e che dunque devono attrezzarsi per risolvere la situazione. Attraverso le camere di commercio, e una piattaforma telematica ad hoc, la procedura di composizione negoziata va a sostituire, con caratteristiche del tutto diverse, quelle procedure di allerta che sono state fatte slittare sino alla fine del 2023, e che non erano compatibili con la situazione di emergenza COVID che ancora stiamo vivendo. La finalità è sempre quella di evitare che precipitino nell’insolvenza attività imprenditoriali ancora nelle condizioni di potere essere recuperate. La modalità non è quella della “segnalazione forzosa”, bensì quella procedura volontaria, e delle misure premiali per l’imprenditore che si attiva.

Fonte: sole24ore 06 Novembre 2021

Segui Studio Passantino su Facebook e Linkedin per essere sempre aggiornato!