Blog

Vedi tutti gli articoli

Transazione fiscale più facile … da imporre al Fisco

Il decreto legge 24 agosto 2021 n.118 sulla crisi d’impresa ha chiarito che la disciplina della transazione fiscale riguarda anche i casi in cui gli enti fiscali e previdenziali boccino la proposta (e non solo quelli in cui manchi il voto). E questo vale sia nel concordato preventivo e nell’accordo di ristrutturazione dei debiti.  Il giudice ha dunque il potere-dovere di omologare forzosamente l’accordo, non solo in assenza di un’espressione di voto o di adesione da parte del fisco e degli enti previdenziali, ma anche a seguito del voto contrario o del rigetto della proposta da parte dei creditori pubblici

Fonte: sole24ore 20 Settembre 2021

Segui Studio Passantino su Facebook e Linkedin per essere sempre aggiornato!