SRL: riconferma per i neo sindaci e revisori

L’organo di controllo o il revisore di Srl nominato nel corso del 2019 dovrà essere confermato con l’assemblea che approverà il bilancio 2021 a meno che nei tre esercizi di carica (2019-2021) non sia stato superato uno dei limiti di legge.

Acquisto di immobile da costruttore insolvente:  tutele per il compratore

La nota crisi immobiliare che oltre dieci anni fa ha trascinato nel baratro interi settori economici nonché il gruppo bancario più grande del mondo ha segnato profondamente la nostra economia e il nostro modo di pensare.

Pignoramenti presso terzi: nuovo adempimento per il creditore

Al debutto una interessante disposizione mirata al procedimento di espropriazione presso terzi. La legge, infatti, introduce un nuovo adempimento per il creditore che procede a un pignoramento presso terzi. La disposizione si applica ai procedimenti instaurati da mercoledì 22 giugno.

Nelle aziende in crisi misure protettive fino a 12 mesi

Il Codice della crisi entrerà in vigore il 15 luglio. Da quella data non soltanto scomparirà finalmente dal nostro ordinamento il termine “fallimento”, si assisterà ad un nuovo scenario.

Finanziamenti garantiti dallo Stato:  occhio al “lato oscuro”

Nel corso di tre anni – dalla primavera 2019 a quella 2022 – sono state introdotte causa COVID numerose garanzie pubbliche sui crediti bancari. Una vera e propria boccata di ossigeno per tante aziende, tuttavia non priva di un lato insidioso. Vanno infatti esaminate le conseguenze di questi prestiti sul passivo dell’azienda.

Concordato in continuità: omologa anche con creditori dissenzienti

A norma dell’articolo 109 del Nuovo Codice della Crisi, il concordato senza continuità aziendale è approvato con il voto favorevole dei creditori che rappresentano la maggioranza dei crediti ammessi al voto e, ove siano previste classi di creditori, se tale maggioranza è raggiunta anche nel maggior numero delle classi.

Il cram down fiscale nel concordato in continuità

Con l’articolo 88 del Codice della crisi la disciplina della transazione fiscale nell’ambito del concordato preventivo si arricchisce di alcune disposizioni.

Codice della crisi operativo dal 15 luglio: ecco alcune novità

Il recente decreto approvato dal Consiglio dei Ministri recepisce la direttiva sull’insolvenza del 2019 l’obiettivo di favorire il recupero delle imprese in momentanea difficoltà, mettendo a disposizione una pluralità di strumenti e nello stesso tempo accelerando i tempi di liquidazione per quelle ormai irrecuperabili.